Riserva Naturale dello Zingaro - Vultaggio Transfert da San Vito lo Capo per gli Aeroporti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Riserva Naturale dello Zingaro

Territorio

La Riserva Naturale orientata dello Zingaro è la prima riserva naturale istituita in Sicilia nell'anno 1981 ad opera della Regione Siciliana.

Essa è estesa 1.600 ettari ed ingloba un tratto di splendida costa che da Castellammare del Golfo arriva fino a San Vito Lo Capo, con piccole calette e suggestivi strapiombi su un mare incontaminato sempre limpido dai toni cangianti: azzurro, turchino, celeste, blu, ceruleo, oltremare.

L'esistenza di nicchie ecologiche molto varie consente una eccezionale diversità faunistica.
Allo Zingaro, infatti, nidificano oltre 40 specie di uccelli, come il falco pellegrino, il gheppio, la poiana, il corvo imperiale, il gabbiano, il nibbio, le taccole dalla stridula voce, il passero solitario, l'aquila…

Tra i mammiferi troviamo il coniglio selvatico, l'istrice, la volpe e vari generi di roditori. Anche la flora è di mirabile bellezza con piante rare ed endemiche; fiori, belli e poco conosciuti, i quali crescono spontanei, come i garofani selvatici; vari tipi di margherite, la violacciocca e le calende; tra le piante grasse troviamo diversi tipi di cactus, fichidindia e agavi (comunemente dette "zabbare").

La riserva è visitabile solo a piedi ed è molto ben organizzata dal punto di vista della fruizione; in essa, infatti, vi sono sentieri predisposti con precise indicazioni, rifugi, pozzi, punti acqua, aree attrezzate, musei, parcheggio auto…

 
Torna ai contenuti | Torna al menu